Home > Visitare Parigi > Parc de la Villette

Il Parc de la Villette


Il Parc de la Villette, che si trova nel distretto XIX di Parigi (quartiere di Pont-de-Flanders), è uno dei più grandi parchi della capitale. Questo complesso unico con 55 ettari di parco, 35 all'aperto, unisce la natura e l'architettura moderna, zone e aree ricreative per bambini e adulti, centri culturali e teatri. Arti e scienze coesistono in luoghi la cui architettura è spettacolare!

Nel creare il parco della Villette, Bernard Tschumi ha reso il più grande spazio verde a Parigi un parco urbano innovativo, conciliando la città con il suo ambiente.

Il Parc de la Villette dispone di un ricco programma culturale durante tutto l'anno con numerose opportunità di intrattenimento: concerti (jazz, world music, elettronica, classica, contemporanea, pop e rock), circo contemporaneo, mostre, teatro, danza, cinema all'aperto ...
Il Parc de la Villette si distingue per la sua mancanza di recinzione è aperto giorno e notte!

Aperto 06:00-01:00, si accede con la metropolitana, autobus, a piedi, in bicicletta e persino in barca!
Il Parc de la Villette si trova a 20 minuti a piedi dal nostro hotel!
Ecco in dettaglio cosa si può trovare:

  • Il Argonaut: Un ex sommergibile della Marina ha lasciato le acque a trasformarsi in museo. Questa visita dal pozzetto al tubo siluro. La scoperta dei suoi segreti tecnologici e le condizioni di vita dell'equipaggio deliziare grandi e piccini.
  • Selvaggio Cabaret: Con una capacità di 1200 persone in piedi e 600 seduti, danza, musica, teatro e circo sono tra le discipline che condividono il manifesto per il Cabaret Sauvage.
  • Centro equestre e offre una vasta gamma di attività per bambini e adulti: corsi introduttivi per stage giovani in diversi momenti, lezioni sono tenute durante il giorno e la sera. Troverete un ampio fienile, un ampio maneggio e una carriera. Il club organizza eventi occasionali e passeggiate nei boschi di Ile-de-France in vacanze equestri. Caratterizzato da un piccolo negozio, il centro fornisce ai suoi piloti tutte le attrezzature necessarie.
  • La Città della Scienza e dell'Industria: La sua missione principale è la diffusione delle conoscenze scientifiche e tecniche ai cittadini. E 'diviso in diverse aree dedicate, tra cui Città dei Bambini (per 2-7 anni e 5-12 anni) la cui missione è quella di suscitare curiosità e prepararsi per l'apprendimento futuro. Attraverso il divertimento e le esperienze varie, i bambini e gli adolescenti a scoprire i segreti della scienza.
  • Conservatorio di Parigi
  • Spazio Capitals: Un posto per la rappresentazione del circo contemporaneo a Parigi. Su una superficie di 4200 mq, compagnie circensi emergenti o confermata successo. Caratterizzato tra gli altri nelle sue tele colorate il Festival del Circo di alta tensione, Spazio capitali sostenendo attivamente le arti circensi ospitando molte aziende come il Cirque Plume.
  • Geode: Si tratta di un cinema che offre un'esperienza sensoriale unica attraverso uno schermo emisferico di 1000 m², immagini giganti a grandezza naturale (Imax) e un unico sistema di suono spaziale in tutto il mondo. Le proiezioni didattiche vengono utilizzati per assorbire i meccanismi naturali e scienziati attraverso una completa immersione nella dell'immagine e del suono. Da soli o con la famiglia, scoprire i segreti dei fondali, il Grand Canyon, Gerusalemme e molti altri argomenti affascinanti!
  • Sala Grande: si è trasformata in centro esposizioni ed eventi culturali, pur mantenendo la stessa architettura del vecchio mattatoio tutto in vetro e ferro. Ristrutturato nel 2005, questo è ora un centro di diversità culturale e sociale, come de la Villette.
  • Philharmonie de Paris: Il programma orchestre sinfoniche grande Parigi Philharmonic, ma anche presenta un repertorio vario, che riflette la diversità sostenuto dalla Villette. Diverse espressioni musicali, come la world music o jazz, hanno anche un posto nella programmazione.
  • La Zenith di Parigi: grande sala da concerti con 6290 posti a sedere. Zenith è un must per i grandi gruppi francesi e internazionali.

Di più: clicca qui